nella bellezza

nella bellezza

mercoledì 22 febbraio 2017

Il castello d'Ussé





E' davvero difficile stabilire quale sia il più bel castello della Loira, così come è difficile raccontare nei dettagli  la storia di ciascuno di essi. Per lo più edificati come fortezze in epoca medievale, con il trascorrere del tempo si trasformano in modelli non solo di architettura , ma di un intero stile di vita in cui si fondono bellezza e ricchezza.
La raffinata delicatezza dei paesaggi  lungo il corso della Loira diventò lo sfondo naturale di splendidi palazzi e dei loro meravigliosi giardini.

Di alcuni di questi castelli ho già detto in passato. Oggi vi presento di castello d'Ussé, che pare abbia ispirato Charles Perrault quando scrisse nel 1697 la fiaba La Bella addormentata nel Bosco.




Costruito come fortezza in epoca medievale, fu progressivamente abbellito nel corso dei secoli fino a divenire un raffinato esempio di architettura rinascimentale.

















"Demeures de plaisance" venivano chiamate queste dimore nel XVI e XVII secolo, quando la corte di Francia era una delle più brillanti d'Europa e i feudatari diventavano cortigiani, impegnati ad ostentare lo sfarzo delle loro dimore.




Anche qui,  nel castello d'Ussé, non contavano più solo il numero e l'altezza delle torri o la solidità delle mura, ma la raffinatezza e la preziosità dei marmi, dei legni pregiati, degli arazzi fiamminghi del XII secolo con scene di vita campestre che ricoprono ancora oggi le pareti.















E intorno al castello immerso nel verde non poteva mancare il giardino alla francese progettato dal famoso Le Notre che creò i giardini di Versailles, con molte varietà di fiori e di piante, tra cui gli antichissimi agrumeti che risalgono al periodo precedente la Rivoluzione Francese.
Disposte su diversi livelli, le terrazze accolgono il giardino ornamentale con le aiuole fiorite e le fontane, diversi esemplari di arte topiaria, il giardino di utilità e l'aranciera, dove vengono coltivati fiori da taglio per adornare le sale del castello.
 
 
 
 
 
Come tutte le grandi dimore d'Europa, anche il castello d'Ussé, attualmente di proprietà della famiglia del duca di Blacas, è aperto al pubblico, per sostenere gli ingenti costi di manutenzione. In quest'ottica " commerciale", in un'ala del castello, è stata ricostruita l'ambientazione della favola della bella addormentata che in termini di buon gusto , non è propriamente in linea con le raffinatezze del castello, ma ha quantomeno il pregio di far divertire i bambini e assecondare la loro fantasia.
 
 
 
 
 
 



 

domenica 29 gennaio 2017

Penrhym castle and Gardens





Arroccato su una ripida scogliera nel Galles, il massiccio castello che appare nell'immagine, fu costruito tra il 1820 e il 1845 per i Pennant , una famiglia benestante  le cui fortune derivavano dal commercio dello zucchero nelle Indie Occidentali.
A progettarlo era stato il famoso e stravagante architetto Thomas Hopper.
Dopo diversi passaggi ereditari, ora il castello e la vasta tenuta circostante appartengono al National Trust.
 
 
 
In contrasto con l'aspetto austero dell'esterno, il castello è arredato con grande sfarzo , in un melange di stili diversi che vanno dal neo-gotico all'orientale :
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Il giardino rispecchia il carattere esterno del castello e dell'intero paesaggio che lo stesso domina : sugli ampi prati troneggiano alberi vigorosi, alcuni vecchi quanto la dimora, mentre i  muri grigi si vestono di rampicanti.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Un giardino formale scende lungo il pendio con due parterres con aiuole orlate di bosso e all'interno piante stagionali con vivaci colori.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Man mano che ci si allontana dal castello, il giardino diventa più informale, con azalee, ortensie, magnolie. Su una struttura in ferro si arrampicano clematidi e actinidie.